lunedì 5 novembre 2012

Vita insepulta laetus in patriam redux

Sano e salvo, di nuovo a casa.
Non è stato affatto facile.

C'erano anche Jay e Silent Bob!
Lucca è sempre un'esperienza coinvolgente. Quest'anno più delle altre, per alcune scelte logistiche del sottoscritto, discutibili ma non del tutto fallimentari - ecco, magari da rivedere. E riuscire a organizzare per tempo, una santa volta!
Dicevo, la due giorni è stata fantastica, a parte l'epilogo di cui non parlerò finché le emozioni sono ancora accese. E poi, non interessa a nessuno. Ma la fiera, dicevo, è stata al pari delle attese. Del resto, anno dopo anno le variazioni sono pochine.
Lamentele per l'assembramento negli spazi espositivi, soprattutto il sabato, sono all'ordine del giorno. Ma la gente è tanta, davvero tanta, e basta un Cristo compagnone a far sì che tutti vogliano una foto e blocchino il flusso di visitatori fra gli stand.
Perdonate se non uso le mie foto, ma la qualità è pessima e attualmente non ho a disposizione un sistema operativo con software serio.

Acquisti, parecchi.
Sette manga, di cui tre del mio amato Saint Seiya, ma senza il primo che è - ahimè! - esaurito, e due autoconclusivi sui samurai del '400 e dell'800. Di solito non sono un estimatore dei nipponici, ma ho i miei punti deboli.
Un fumetto, Paganini, che vendevano a 5 euro e contiene tre partecipanti a non-so-quale-concorso, molto interessante. Una graphic novel, Ghostopolis, che sembra carina ma è un palliativo perché quei simpaticoni della 001 non hanno ancora stampato la mia copia della seconda parte di Mardi-Gras Delleceneri. Dannati.  A proposito di dannati, Locke & Key vol. 1, vediamo com'è dato che se ne parlava bene.
Ho preso anche dei libri. Pirati, ovviamente. E poi quattro antologie raccolte dall'associazione culturale RiLL, che mi sembra lodevole e, per giunta, organizza un concorso letterario interessante. Premio simpatia, perché mi hanno caricato di quattro libri a un prezzo ridicolo, uno dei quali con dedica dell'autore, Francesco Troccoli. Eh, sì, caso vuole che di recente avevo letto un altro suo libro, Ferro Sette. Follie della vita.
Cos'altro, poi? Una maglietta dei Greyjoy, perché tanto devo ancora aspettare due anni per quella dei Martell. Dagli stessi ladri, anche una tazza mug dei Lannister, perché mi piace essere odiato - ed era oggettivamente meno bambocciosa di quella dei Baratheon.
Gadget inutili, relativamente pochi. Mi spiace di non aver preso nessun gioco, ma ho riversato altrove il mio budget e i giochi  sono costosissimi. Poi, cosa lo compro a fare Pathfinder se non ci gioco? D'altro canto, ho lasciato il cuore sul manuale di Traveller, gdr fantascientifico che avevamo già incontrato

"Squeak?"
Ultimo, ma non ultimo, ho finalmente conosciuto anche La Leggivendola, persona gradevolissima nonché blogger che stimo sommamente, anche se non conosce Evil Dead. Nessuno è perfetto. Devo dire che incontrare blogger di persona mi sta dando grandi soddisfazioni. La blogosfera è viva e abitata da persone appassionate e competenti, con cui ho sempre trovato piacevole scambiare due parole.
Anche di filosofia, per dire...
E poi, senza di lei non avrei avuto la foto con Death of rats!
Sono soddisfazioni, quasi quanto salire sul Trono di Spade - che però ancora mi manca.


PS.
Sì, il NaNoWriMo è fermo a prima della mia partenza. Lo so. Però sulla mia tabellina avevo preventivato 0 parole per oggi, temendo il peggio - e ci sono molto vicino, al peggio. Uno dei miei buddies, invece, è ampiamente sopra la media fin dal primo giorno e ha varcato le 10k parole. Tanto di cappello!

10 commenti:

  1. Ottimi acquisti, complimenti! Locke & Key è figherrimo fidati, però dovevi prendere anche gli altri due volumi,m perché una volta letto il primo ne vorrai ancora.

    Non disperare per il Nano, di tempo ce n'è e si può recuperare benissimo... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora comincerò a mettere da parte i soldini.

      Elimina
  2. Sembra stata una gran bella avventura. Sono contenta per te. Io ho visto un po' di fotografie in giro con gente travestita da personaggi vari e ho capito che Lucca non sarà tra le mie prossime fiere! Ah ah ah!

    Ora però sai che... ok, dai, oggi sono di buon umore e mi autocensuro, ma domani...

    RispondiElimina
  3. Ma come, i cosplayer sono divertentissimi! Dai, ammetti che hai sempre sognato di travestirti da - piazza qui il protagonista del tuo cartone animato preferito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah... forse quando ero più piccola.
      Comunque nei miei spettacoli per bambini ogni tanto mi travesto. Diciamo che non festeggio il carnevale da un bel po', ma le loro faccine sorprese sono impagabili!
      L'idea però di un posto pieno di adulti travestiti di cartoni animati non mi entusiasma. E con questa affermazione rischio il linciaggio, vero?

      Elimina
    2. No, solo un po' di condiscendente alterigia.

      Elimina
    3. Che è peggio!
      [Con questa risposta da puffo, forse ho recuperato la vostra stima]

      Elimina
    4. Dai, concedimelo, è la prima volta che riesco a dirlo senza risultare troppo fuori contesto. Ti vogliamo bene lo stesso!

      Elimina
  4. Risposte
    1. Scopro ora della sua esistenza. Però è un po' a ridosso del Salone del Libro... Vediamo, spero di ricordarmelo!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...